mercoledì 4 aprile 2012

A primavera...operazione mani pulite!

Finalmente, la primavera è arrivata anche da noi, come tutte le stagioni, l'abbiamo accolta abbellendo la nostra classe con alcuni elementi caratteristici che questa stagione reca in sé.
Così abbiamo pensato di impreziosire l'aula decorandola con fiori e farfalle.
In questo primo post che dedicheremo alla primavera vi racconteremo come abbiamo fatto a creare dei fiorellini speciali e molto colorati. 
Per fare questi fiori particolari abbiamo pensato di proporre ai bambini una tecnica di colore che abbiamo chiamato “mani pulite”. 
E’ possibile spalmare e colorare senza sporcarsi le mani? 
Sì, usando i guanti!
Per fare quest’attività c'è bisogno di due tipi diversi di guanti, grandi fogli bianchi per ricoprire i tavoli e colori liquidi a tempera. Abbiamo preferito fare colorare ai bambini liberamanente dei fogli di grande formato, dai quali poi abbiamo ricavato i fiorellini, piuttosto che dare ai bambini dei fiorellini già rittagliati con un formato troppo piccolo e poco adatto alla vera sperimentazione di questa tecnica.
Per prima cosa ci siamo procurati un bel po’ di guanti di plastica, quelli che si usano al supermercato per prendere la frutta e la verdura.
Poi abbiamo costruito dei guanti sensoriali, usando la classica plastica da imballaggio con le bollicine (pluriball). 
Dopo aver allestito i tavoli e preparato i colori abbiamo messo i guanti del supermercato ai bambini fermandoli con un po’ di nastro adesivo di carta. Abbiamo raccontato ai bambini che per preparare i fiori per abbellire la nostra classe  avremmo colorato dei fogli senza sporcarci per niente le mani.
Appena infilati i guanti, i bambini hanno iniziato a battere e chiudere le manine sperimentando lo strano rumore che il guanto faceva.
Dopodiché i bambini incuriositi da questa novità hanno iniziato liberamente a stendere il colore sul foglio. All'inizio erano un po' sorpresi di vedersi i guanti gialli ma di non sentire la manina bagnata e sporca, poi, presa fiducia hanno iniziato a spargere il colore su tutto il foglio. 

Sparso bene tutto il colore abbiamo proposto di provare a colorare con un altro tipo di guanto quello con le bollicine. 
Questa volta, dopo aver scoperto le impronte a palline che lascia il pluriball sul foglio, i bambini si sono divertiti a battere le manine sul foglio in lungo e in largo. 

Così con i guanti di plastica hanno steso e con i guanti di pluriball hanno impreso e sopratutto si sono divertiti tantissimo.
Per proporre quest’attività a un gruppo di bambini dovete tener conto di una cosa molto importante, il tempo.
Togliere e mettere due tipi di guanti diversi sottrae diversi minuti di tempo, quindi vi consigliamo di avere molto tempo a disposizione e di lasciare che i bambini provino da soli a togliere i guanti mentre aiutate gli altri. Anche se impegnativo vedrete che i vostri bambini saranno felici di provare diverse esperienze sensoriali.
Infine, noi educatrici abbiamo ricavato dai fogli colorati tantissimi fiori, che poi abbiamo fatto attaccare liberamente ai muri, alla porta e alle finestre della classe dai bambini.
Le foto dei fiorellini le condivideremo con voi nel nostro prossimo post dove vi racconteremo come abbiamo fatto a creare delle semplicissime farfalline :)
A presto
Natty ed Elisa

6 commenti:

  1. Brave, belle idee. aspetto le foto e le farfalline!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivano presto le foto delle farfalline! Grazie di essere passata da noi!

      Elimina
  2. Cómo me gustaría volver a ser niña y realizar esta actividad...aunque pensandolo bien nada me impide hacerlo ahora...;) Felicidades!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gemi! Es verdad que nada te impide hacerlo ahora, haz la actividad con tus chicos y aprovecha para metter las manos tu tambièn. Nosotras lo hacemos siempre :)

      Elimina